Pericolo aumento IVA: costerebbe 842 euro in più a famiglia


Come avevamo detto tempo fa, c’è il pericolo che l’IVA aumenti di nuovo, a causa delle decisioni scellerate di questo Governo che gioca d’azzardo con i soldi delle nostre tasse.

Oggi il Consiglio dei Ministri si riunisce a Palazzo Chigi per fermare l’aumento dell’Iva.

IN CHE MODO? Aumentando le tasse locali!

Renzi vuole tagliare altri 2 miliardi e mezzo di euro ai Comuni provocando quindi altri aumenti di TASI, IMU, TOSAP, IRPEF, etc.

IN PRATICA: al commerciante che non sarà aumentata l’Iva, sarà aumentata sicuramente la tassa sul suolo pubblico, la tassa sull’immondizia, gli addizionali sull’energia e tanti altri balzelli.

Questi aumenti causeranno altre maggiorazioni dei prezzi e la chiusura di altre imprese con conseguente perdita di posti di lavoro.

Per evitare questo schifo bastava rinunciare all’acquisto dei caccia bombardieri F-35 (14 miliardi di euro), o tassare maggiormente il gioco d’azzardo (almeno 2 miliardi in più) o eliminare tutte le auto blu in Italia (1,5 miliardi).

E chi sta rappresentando i comuni in questo momento storico, per evitare che vengano tagliati altri fondi? Piero Fassino e Dario Nardella, due scendiletto di Renzi che a dicembre si sono fatti tagliare 8 miliardi di euro senza una sola azione concreta.

È comprensibile il perché: la la loro poltrona dipende da Renzi, e mai si sogneranno di contraddirlo veramente.

Cari cittadini, l’aumento delle vostre tasse è nelle mani di Fassino.

Vi rincuora? Come si ferma questo scempio? Il 21 aprile il Movimento 5 Stelle porta in votazione alla Camera una mozione per abolire i tagli agli enti locali dell’ultima finanziaria. I soldi ci sono in questo Paese e vanno presi da sprechi e spesa militare.

Chi avrà il coraggio di votarla nel Pd?

Secondo l’Osservatorio nazionale Federconsumatori, l’aumento dell’imposta sul valore aggiunto costerebbe 727 euro a famiglia, a cui si devono aggiungere i costi indiretti (come l’effetto dell’aumento dell’iva sul gas e sull’elettricità), che ammontano a 87 euro. Infine l’incremento delle accise sui carburanti peserebbe per altri 28 euro, portando il totale a 842 euro. “Un importo insostenibile – osservano le associazioni – soprattutto in un momento delicato e difficile come quello che il Paese sta attraversando”.

Luigi Di Maio – Portavoce M5S Camera dei deputati

http://www.tzetze.it/redazione/2015/04/di_maio_pericolo_aumento_iva_e_altre_tasse/

Annunci

Pubblicato il 7 aprile 2015 su Senza categoria. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: