Archivio mensile:aprile 2015

Parliamo di record……


ECCO ALCUNI RECORD (SONO MOLTI DI PIU’) DELLA REGIONE LIGURIA DEL DUO BURLANDO – PAITA
(dati raccolti dai mezzi di informazione)

80% del territorio dichiarato a rischio frana.

al 18° posto per servizi sanitari offerti

3,2 posti letto per 100 abitanti (media nazionale 3,5)

30% dei pronto soccorso declassati;

al 1° posto per porticcioli sulla costa;

al 1° posto per km di costa e litorale dati in gestione al servizio privato;

al 2° posto per abusi edilizi;

al 4° posto per infiltrazione mafiosa;

treni più lenti dopo la regione Calabria;

record di ore di cassaintegrazione (anni 2013-2014);

Savona maglia nera del centro nord per disoccupazione;

120 cliniche private e confessionali;

45 scuole private e confessionali.

http://www.uominiliberi.eu/index.php?option=com_content&view=article&id=16105:i-record-del-duo-burlando-paita&catid=59:politica&Itemid=56

Annunci

12 APRILE 2015 CARCARE

“TRENITAGLIA” e le code di Pasquetta.


Alice

Vergogna assoluta per la pessima gestione della viabilità ligure.
Treni sovraffollati, autostrade bloccate.

La Regione non ha fatto nulla per impedire lo scempio, ma accusa Trenitalia di avere treni troppo cari da prenotare extra.

Trenitalia risponde che la Regione non ha nemmeno inviato la richiesta.
Autostrade bloccate, disagio al massimo per tutti i cittadini liguri e per i turisti.

È questo il modo di rilanciare il turismo del PD?
È questo il modo di trattare i propri concittadini?
È possibile evitare le code in autostrada?
È possibile evitare il sovraffollamento dei treni?

Sì!

E il compito di un governo virtuoso è fornire servizi di qualità ai cittadini.

Come ovviare i problemi?
Pianificando.
Richiedendo per tempo un maggior numero di treni.

E con le autostrade?
Anche in quel caso è possibile avviare un sistema di “prenotazione” viaggio, specialmente per date ipercongestionate come le festività.

Le code autostradali sono causate dal numero eccessivo di veicoli che occupano un’autostrada contemporaneamente e scatenano le dinamiche della teoria del caos.

Tutto questo è evitabile perché esiste una soglia massima di vetture che possono transitare in un certo lasso di tempo, superato il quale è il caos.

Bene, diamo lavoro ai nostri ricercatori, facciamo studiare loro l’algoritmo che ci permette di sapere quante auto possono prenotarsi il viaggio in autostrada senza temere di incorrere in assurdi imbottigliamenti di ore e ore.

Allo stesso tempo creiamo delle facilitazioni e agevolazioni per i viaggi in treno.
Degli sconti anziché dei rincari.
Se davvero!

Trenitalia ha prezzi inarrivabili, ci si rivolgerà ad altra compagnia.

Questo significa governare: cercare costantemente le soluzioni per fornire servizi!

Adoperare tutto lo scibile e la tecnologia a disposizione per garantire la salute e il benessere psicofisico di ogni singolo abitante.

Se anche voi siete stufi di sentir parlare di politici che rubano, se anche voi siete stanchi di sentirvi messi in un angolo, abbandonati a voi stessi da istituzioni indifferenti e matrigne: provate qualcosa di nuovo, votate M5S, cittadini liberi che si mettono al servizio della cittadinanza, votate per voi.

Alice Salvatore, candidata presidente Movimento 5 Stelle Liguria.

Pericolo aumento IVA: costerebbe 842 euro in più a famiglia


Come avevamo detto tempo fa, c’è il pericolo che l’IVA aumenti di nuovo, a causa delle decisioni scellerate di questo Governo che gioca d’azzardo con i soldi delle nostre tasse.

Oggi il Consiglio dei Ministri si riunisce a Palazzo Chigi per fermare l’aumento dell’Iva.

IN CHE MODO? Aumentando le tasse locali!

Renzi vuole tagliare altri 2 miliardi e mezzo di euro ai Comuni provocando quindi altri aumenti di TASI, IMU, TOSAP, IRPEF, etc.

IN PRATICA: al commerciante che non sarà aumentata l’Iva, sarà aumentata sicuramente la tassa sul suolo pubblico, la tassa sull’immondizia, gli addizionali sull’energia e tanti altri balzelli.

Questi aumenti causeranno altre maggiorazioni dei prezzi e la chiusura di altre imprese con conseguente perdita di posti di lavoro.

Per evitare questo schifo bastava rinunciare all’acquisto dei caccia bombardieri F-35 (14 miliardi di euro), o tassare maggiormente il gioco d’azzardo (almeno 2 miliardi in più) o eliminare tutte le auto blu in Italia (1,5 miliardi).

E chi sta rappresentando i comuni in questo momento storico, per evitare che vengano tagliati altri fondi? Piero Fassino e Dario Nardella, due scendiletto di Renzi che a dicembre si sono fatti tagliare 8 miliardi di euro senza una sola azione concreta.

È comprensibile il perché: la la loro poltrona dipende da Renzi, e mai si sogneranno di contraddirlo veramente.

Cari cittadini, l’aumento delle vostre tasse è nelle mani di Fassino.

Vi rincuora? Come si ferma questo scempio? Il 21 aprile il Movimento 5 Stelle porta in votazione alla Camera una mozione per abolire i tagli agli enti locali dell’ultima finanziaria. I soldi ci sono in questo Paese e vanno presi da sprechi e spesa militare.

Chi avrà il coraggio di votarla nel Pd?

Secondo l’Osservatorio nazionale Federconsumatori, l’aumento dell’imposta sul valore aggiunto costerebbe 727 euro a famiglia, a cui si devono aggiungere i costi indiretti (come l’effetto dell’aumento dell’iva sul gas e sull’elettricità), che ammontano a 87 euro. Infine l’incremento delle accise sui carburanti peserebbe per altri 28 euro, portando il totale a 842 euro. “Un importo insostenibile – osservano le associazioni – soprattutto in un momento delicato e difficile come quello che il Paese sta attraversando”.

Luigi Di Maio – Portavoce M5S Camera dei deputati

http://www.tzetze.it/redazione/2015/04/di_maio_pericolo_aumento_iva_e_altre_tasse/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: